.. cos'è
.. dov'è
.. come arrivare
.. meteo
.. webcam
.. multimedia
.. Fondazione C. Fillietroz
.. organi statutari








:: l'osservatorio .. Fondazione Clément Fillietroz

Sulla base di questa documentazione il Comitato Promotore nel febbraio del '90 si rivose al Presidente della Giunta e ai Consiglieri Regionali perché prendessero in considerazione la possibilità di costruire un Osservatorio Astronomico a Saint-Barthélemy.

Dopo vari incontri, alla fine dell’anno ‘92 l'Amministrazione Regionale assegnò a Francesco Fumagalli, l'incarico di verificare se dopo più di venti anni esistessero ancora le condizioni sulla qualità del "seeing" rilevate dal Prof. Fracastoro.
Nello stesso anno il C.P. organizzò il primo Star Party, giunto nel settembre 2003 alla sua 12ma edizione.

Nel marzo del ‘93 la "Oakleaf Astronomical Instruments" consegnò all'Amministrazione Regionale e al Comitato Promotore i risultati dell'indagine: "Dai dati sul clima e dall'esperienza osservativa prodotta in questi primi tre mesi del '93, possiamo concludere che il sito […] si predispone ottimamente ad accogliere un Osservatorio Astronomico […]".
Seguirono incontri e riunioni con le varie Autorità Regionali, sino a quando nel luglio '94 l'Assessorato ai Lavori Pubblici incaricò l'Architetto Daniele Eynard e l'Ing. Marco Verdina di redigere il progetto esecutivo.
Nel frattempo il Comitato Promotore continuava la sua attività visitando osservatori e planetari e iniziando a lavorare sia al progetto del Planetario, da affiancare all'Osservatorio, sia alla costituzione di un organismo di gestione degli stessi. Così, mentre la costruzione dell' Osservatorio avanzava, il Comitato Promotore propose la creazione di una Fondazione senza scopo di lucro che ne curasse la gestione.
Il progetto di costruzione del Planetario subì un brusco arresto a causa della devastante alluvione che nell'autunno del 2000 investì la Valle d'Aosta e sopratutto il Comune di Nus, convogliando sulla ricostruzione tutte le risorse disponibili. Recentemente l'iniziativa è stata ripresa con un progetto Intereg tra il Comune di Nus e il comune di Lansleborg-Montcenis in Savoia (FR).ora all'esame dell'Unione Europea.

Il 14 novembre 2002 con legge Regionale n. 24, la Regione Autonoma Valle d'Aosta istituì la Fondazione Clément Fillietroz, in onore del meteorologo, costituita da tre soggetti pubblici: la Regione Valle Aosta, il Comune di Nus e la Comunità Montana Mont Emilius.
La Regione si impegnò a conferire nell'agosto 2003 alla Fondazione gli immobili o parti degli immobili di proprietà regionale situati nell'area dell'Osservatorio.

I tre Enti Pubblici si impegnarono inoltre a dotare per il triennio 2002-2004 la Fondazione di un finanziamento pari a € 105.000 (centocinquemila) annui - ripartiti con la seguente percentuale 51% a carico della Regione, 30% del Comune di Nus e 19% della Comunità Montana - per l'avviamento dell’attività dell'Osservatorio.
Di comune accordo con gli altri Enti, nel maggio 2003 la Regione nominò il Consiglio di Amministrazione.

Dopo 14 anni, finalmente l'Osservatorio è operativo e finisce l'avventura del C.P.

<<< pagina precedente
italiano français english :: home :: mail . info@oavda.it